Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Trieste, nel 2015 più treni internazionali: TMT punta ancora su Est e Sud Europa

TRIESTE - Crescono per Trieste Marine Terminal i volumi di merce trasportati via treno da e per l'Europa del Sud e l'Europa dell'Est, con un incremento del 19,1% rispetto al 2014. I container destinati o provenienti da Germania, Austria e Ungheria sono aumentati significativamente, confermando Trieste come uno dei più importanti porti di transito per i flussi di traffico ferroviario con queste destinazioni.

Le aspettative del 2016 per il mercato austriaco e tedesco sono positive: supportata dal network europeo di uffici locali, TMT sta intensificando l’attività commerciale e di marketing, avvicinandosi sempre di più agli operatori di Austria e Germania. Nuovi treni e nuove destinazioni stanno per essere attivati, con l'obiettivo di sfruttare al massimo il potenziale dei diversi collegamenti ferroviari e marittimi che Trieste può offrire.
Nel corso del 2015 è stato avviato un nuovo collegamento ferroviario con Budapest (Bilk): oggi la frequenza è bisettimanale, ma i segnali di mercato stano dimostrando che un'altra giornata di partenza potrebbe venir concessa entro il mese di marzo dell'anno in corso. Trieste Marine Terminal, infatti, vuole proporsi come una soluzione alternativa, affidabile e priva di ostacoli, all’attuale percorso standard delle merci provenienti o destinate all'Ungheria. A questo proposito, va segnalato che importanti player del mercato internazionale hanno già rivelato un concreto interesse per questa destinazione, utilizzando i treni del Molo VII per importare ed esportare merci.