Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

TMT, nel 2016 crescita record dei volumi intermodali con un +26,5%

TRIESTE – Un anno record per i servizi ferroviari di Trieste marine terminal al Porto di Trieste, cresciuti in totale del 26,5% per quanto relativo ai volumi trasportati.

Il Molo VII, terminal container dello scalo, sta seguendo il trend dell'intero Porto di Trieste, che nel 2016 è stato il primo in Italia per numero di treni operati. Per quanto relativo a TMT, particolarmente evidente è stata la crescita nei servizi ferroviari dedicati all'Europa centrale e orientale. I volumi sui treni per Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Germania e Ungheria sono aumentati complessivamente del 60%.
I treni per Budapest e per Monaco sono ormai 4 a settimana con un trend che potrebbe portare ad ulteriori aumenti nel corso del 2017. Due, invece, i treni settimanali per Salisburgo, collegamento diretto fra il Porto di Trieste e lo snodo austriaco, mercato che, con un +8%, ha registrato una buona performance rispetto al 2015 anche grazie a questo servizio. Importante, nel corso dell'anno appena conclusosi, anche la nuova destinazione (Ostrava) verso la Repubblica Ceca, che può contare attualmente su 2 coppie di treni alla settimana. Il progetto, sviluppato da MSC (Mediterranean shipping company) con Metrans, operatore ferroviario di riferimento per l'Est europeo, era partito nei mesi precedenti dalla destinazione di Dunajska Streda (attualmente collegata con 3 treni settimanali), nella Repubblica Slovacca.