Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Porto di Trieste

Porto di Trieste

TRIESTE - Piano regolatore portuale, marketing sui mercati internazionali, abolizione della doppia manovra ferroviaria interna allo scalo, appoggio agli enti locali sul “no” al rigassificatore e sdemanializzazione del Porto Vecchio. Saranno questi i punti sui quali lavorerà nei prossimi mesi il Commissario del Porto di Trieste, Zeno D'Agostino.

TRIESTE - Ancora un anno di crescita, nonostante la crisi economica generale si faccia ancora sentire a livello europeo, per il traffico merci nel Porto di Trieste. Con un segno positivo dell'1%, infatti, Trieste segna nel corso del 2014 un altro record per le tonnellate complessive imbarcate e sbarcate nello scalo considerato strategico a livello nazionale. Oltre il 10% l'aumento dei Teu nel traffico container.

TRIESTE - Il 2014 si chiude con 476.507 teu movimentati al Molo VII per Trieste marine terminal, un +3,93% rispetto al 2013, durante il quale erano stati movimentati 458.497 teu. Prosegue dunque il trend positivo e questo è il nuovo record di traffico annuale “ ever since “ per quanto concerne il traffico contenitori a Trieste, in attesa delle novità per quanto relativo alle alleanze Ocean Three (CMA CGM-UASC-China Shipping) e 2M (Maersk-MSC con navi da circa 10.000 teu).

TRIESTE - Chiusura in attivo del Bilancio, riduzione di alcuni canoni e nuovo impulso alla privatizzazione delle società partecipate. Questi i punti salienti del Comitato portuale tenutosi oggi al Magazzino del Porto vecchio di Trieste. La presidente dell'Autorità portuale, Marina Monassi, dopo aver spiegato che per il quarto anno consecutivo il bilancio si chiuderà con un considerevole attivo e che i traffici, soprattutto nel settore container, continuano a crescere, ha fatto approvare l’atto di indirizzo in materia di tasse portuali.

TRIESTE - La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha stanziato circa 300mila euro per l'implementare i servizi intermodali ferroviari, da e per il Porto di Trieste verso i mercati del Centro Europa. Il contributo è assegnato alle imprese logistiche che organizzano servizi intermodali e fa capo ad un regime di aiuti autorizzato sino a dicembre 2015 dalla Commissione Europea, finalizzato a coprire il differenziale di costo tra la modalità stradale e quella ferroviaria.

TRIESTE - Ancora in crescita il traffico container nel Porto di Trieste. Anche il mese di ottobre ha fatto registrare un segno positivo (+22,48% sullo stesso mese dell'anno scorso) per la movimentazione al Molo VII gestito da Trieste marine terminal, con un totale da inizio anno di 400.584 Teu.

TRIESTE - Avranno inizio nei primi mesi del 2015, e saranno tre per settimana, i servizi oceanici diretti fra il terminal container di Trieste Marine Terminal a Trieste e il Far East. Le linee saranno gestite da "2 M", joint service tra Maersk Line ed MSC, da "Ocean three", consorzio tra CMA CGM, UASC e China Shipping e "CKYHE Alliance", composta da Cosco, K Line, Yang Ming, Hanjin ed Evergreen.

TRIESTE - Saranno spalmati nel prossimo triennio le centinaia di milioni di euro di investimenti che i maggiori terminalisti hanno chiesto e ottenuto di poter fare nel Porto di Trieste. Il riepilogo dei progetti, in un clima di estrema positività nonostante alcune problematiche ancora da risolvere, è stato fornito ieri durante un incontro organizzato dal Propeller Club di Trieste, al quale ha partecipato l'attuale presidente dell'Autorità portuale triestina, Marina Monassi.

TRIESTE - Esas Holding e Actera Partners sono i nuovi proprietari, con il 60% delle quote, del terminal ro-ro di Riva Traiana nel Porto di Trieste. Le due società turche di private equity, infatti, hanno acquistato dal fondo americano KKR (Kohlberg Kravis Roberts & Co.) la quota di maggioranza di UN Ro-Ro Isletmeleri, che  nello scalo triestino controlla il terminal dei traghetti ad uno dei due capi dell'autostrada del mare con la Turchia.

TRIESTE - Un finanziamento aggiuntivo di 2 milioni di euro, per sostenere un programma di promozione dei Servizi di trasporto combinati container da e per il Porto di Trieste, è stato approvato oggi dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia. Il contributo regionale, assegnato all'Autorità portuale di Trieste, come già previsto dalla legge di assestamento di Bilancio 15/2014, è volto a sostenere le attività portuali dello Scalo giuliano destinate a favorire i traffici alternativi al trasporto stradale.