Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Sinfomar: il Port Community System del Porto di Trieste

TRIESTE - L’Autorità Portuale di Trieste, grazie al progetto europeo ITS Multi-Purpose Gateway, si è dotata di un Port Community System. Obiettivo iniziale del progetto era quello di creare una piattaforma software in grado di scambiare dati tra i porti del nord Adriatico.

Sinfomar è stata presentata questa mattina agli operatori pubblici e privati del settore. Gli ottimi rapporti con l’Agenzia delle dogane centrali e con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, nonché delle loro emanazioni sul territorio, farà sì che l’entrata in funzione del nuovo prodotto possa iniziare a sgravare i soggetti privati dei numerosi adempimenti ai quali sono sottoposti, realizzando il concetto di “single window”. Il colloquio tra sistemi permetterà un deciso snellimento ma anche una contrazione dei tempi di lavorazione dei processi di import/export molto deciso, tenendo conto delle tre componenti: sicurezza, logistica, dogana. Condizione unica è che tutti partecipino al sistema attraverso la competenza sul singolo dato, con un unico inserimento iniziale e diversi stati di lavorazione. Si tratta del primo vero avvio di un sistema di processi integrato sul territorio portuale. <Lo scopo - spiega la presidente Marina Monassi - è quello di velocizzare le operazioni legate agli adempimenti di sicurezza, logistiche e doganali. Il Sinfomar è una banca dati di un Ente Pubblico e può comunicare con i sistemi degli organi centrali dello Stato con automatismi (Dogane, Capitaneria di Porto, Istat, Napa), sgravando tutti dall’effettuare ripetute comunicazioni. Sarà il centro di una piattaforma complessiva che comprende anche progetti di futura implementazione>.