Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Sicurezza portuale, convenzione tra Authority e Polizia di Stato

TRIESTE - La Polizia di stato allestirà una serie di vetture con il sistema “Mercurio”, piattaforma tecnologica per il controllo dei veicoli attraverso una centrale operativa, per monitorare le targhe in prossimità delle aree portuali.

Sarà questa la principale novità della convenzione stipulata tra la Polizia di Stato di Trieste e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale. Il progetto è stato finanziato dalla stessa Authority (40000 euro) per consentire un miglioramento  del sistema di monitoraggio della security portuale. L’elaborazione dei dati in tempo reale, infatti, garantisce una risposta immediata e particolarmente efficace nel caso di riscontri positivi delle banche dati della  Polizia  di Stato. In termini pratici, la telecamera inquadra l’autovettura e riprende la targa che viene codificata anche quando il mezzo controllato è in movimento. Se la targa appartiene ad un mezzo rubato, privo di revisione periodica obbligatoria o non assicurato scatta subito l’alert, senza che l’operatore in strada debba richiedere il “check” alla sala operativa della Questura.
La convenzione fa parte di una serie di iniziative messe in atto per aumentare la qualità dell’operatività dello scalo, incluse le zone adiacenti al porto, ma soprattutto per prevenire e combattere comportamenti illegittimi o criminosi.