Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Porto di Trieste, Tir sotto controllo con la nuova Smart road

TRIESTE - ANAS (Gruppo FS Italiane) installerà 24 videocamere per l'identificazione delle targhe, 33 telecamere di sorveglianza e oltre 27 chilometri di cavi in fibra ottica per il controllo del traffico di mezzi pesanti tra il porto di Trieste e il terminal merci, senza causare code e ottimizzando i tempi di caricamento.

Il progetto esecutivo è stato svelato: si tratta di uno sforzo collaborativo tra ANAS e l'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale. Il progetto Smart Road richiede l'installazione di sistemi di trasporto intelligenti lungo il raccordo RA14-RA13 e la statale "Triestina" 202 per verificare se i tempi di percorrenza tra il terminal merci Fernetti e il Porto di Trieste sono compatibili con la velocità media degli automezzi pesanti, in base al traffico e alle condizioni meteorologiche correnti.
La creazione del corridoio virtuale Smart Road, che comprende sistemi come videocamere intelligenti per l'identificazione di targhe e sensori per la pesatura dinamica dei veicoli, consentirà di identificare i camion che potrebbero aver fatto una deviazione o essersi fermarti per un carico/scarico non autorizzato di merci, calcolando il tempo medio necessario per percorrere la tratta in questione.
Inoltre, una serie di telecamere a circuito chiuso dotate di software segnalerà eventuali code lungo il percorso monitorato e controllerà il traffico per garantire la sicurezza dei veicoli lungo il percorso stesso. Il sistema può anche essere utilizzato per regolare i flussi di traffico nel porto di Trieste (circa 700 veicoli al giorno).