Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Porto di Monfalcone, ministero Ambiente dà nuovo via libera ai dragaggi

TRIESTE - Il ministero dell'Ambiente e ha dato parere favorevole ai lavori di scavo dei fondali del Porto di Monfalcone, per raggiungere la profondità di 12,5 metri.

Entro gennaio potrà partire la convalida del progetto esecutivo. La Regione Friuli Venezia Giulia ha ricordato che si tratta di un progetto che interesserà circa 900.000 metri cubi di materiale da sistemare in una cassa di colmata, consentendo la collocazione dei sedimenti nel rispetto della normativa e della tutela ambientale. Il progetto è stato sottoposto a procedure di valutazione d'impatto ambientale nazionale (decreto Via 167 del 6 agosto 2015) che hanno portato alla sua approvazione con alcune prescrizioni. Per questo motivo è stata necessaria una revisione progettuale sostanziale e un nuovo esame da parte del ministero dell'Ambiente. Il valore dell'intervento è di circa 16 milioni di euro e le operazioni richiederanno circa due anni: il primo sarà dedicato alla preparazione della cassa di colmata, mentre nel secondo saranno effettuati i dragaggi.

Nel frattempo procedono importanti interventi di manutenzione straordinaria del raccordo ferroviario a servizio del Porto di Monfalcone. I lavori si concluderanno entro maggio 2019 e consentiranno di proseguire il servizio di trasporto delle cosiddette bramme (semilavorati metallici di grandi dimensioni) dal porto alle imprese su rotaia, riducendo il traffico su gomma e aumentando la sicurezza sulle strade.