Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Piano regolatore del Porto di Trieste, ok dal Ministero dell'Ambiente

TRIESTE - La Commissione VIA (valutazione di impatto ambientale)-VAS (Valutazione ambientale strategica) del Ministero dell’Ambiente ha esaminato questa mattina il Piano Regolatore Portuale per lo sclo triestino, rilasciando un parere favorevole all’unanimità. Anche la Repubblica di Slovenia, nell’ambito della procedura di consultazione sugli impatti transfrontalieri, ha espresso il proprio parere favorevole sul nuovo Piano regolatore del Porto.

“Lo scalo triestino ora può voltare pagina. L’ultimo Piano Regolatore Portuale risaliva al 1957. Finalmente dopo 58 anni, il porto di Trieste - ha commentato il Commissario dell’Autorità portuale di Trieste, Zeno D’Agostino - potrà disporre di un piano di sviluppo che definisce l’espansione e la razionalizzazione delle aree di quello che sarà il porto del futuro, il porto commerciale e industriale su cui attrarre nuovi investimenti”. L'iter burocratico, prima dell'entrata in vigore del Piano, prevede ora un decreto firmato dal Ministro dell’Ambiente e da quello dei Beni Culturali, oltre a due passaggio all'Autorità portuale e in Regione, che dovrebbero essere svolti in tempi brevi.