Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Piano nazionale della portualità, Trieste fra le sedi strategiche

TRIESTE - Pubblicato in anteprima dal magazine online Ship2Shore, la nuova versione del Piano strategico nazionale della portualità e della logistica, secondo il quale il Porto di Trieste sarà a capo di uno delle Autorità di sistema, per gestire - in questo caso specifico - tutti gli scali del Friuli Venezia Giulia.

Decisamente positivi i commenti del presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani e del Commissario dell'Authority triestina, Zeno D'Agostino, secondo i quali il Piano è da considerare un evento di grande portata in un settore strategico, anche perchè dotato di caratteristiche tali da rafforzare i legami dell'Italia con le reti di trasporto dell'Unione Europea. Le novità che saranno introdotte in materia di servizi nautici e di snellimento doganale, infatti, dovrebbero dare notevole impulso ai sistemi logistico-portuali italiani nella competizione con i grandi porti del Nord Europa. Solo pochi giorni fa, inoltre, il ministro italiano dei Trasporti, Graziano Delrio, aveva ribadito la volontà del Governo italiano di valorizzare il Porto di Trieste, proprio in considerazione delle sue caratteristiche di posizionamento strategico sul Corridoio Adriatico-Baltico, ma anche in quanto unico scalo italiano dedicato principalmente al traffico merci "estero su estero", unico scalo della regione dotato di fondali naturali in grado di accogliere le portacontainer da oltre 10mila Teu e grazie alla sua dotazione di collegamenti ferroviari in continua crescita.