Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Molo VII, dopo i lavori di upgrading due gru pronte per operare su 21 file di container

TRIESTE – Si sono conclusi nei giorni scorsi gli interventi di upgrading per la seconda delle due gru a servizio del terminal container del Porto di Trieste. I mezzi sono ora in grado di operare sulle navi di nuova generazione fino a 16.000 teus.

Il Porto di Trieste si conferma così tra i top terminal dell'Adriatico in grado di gestire questa tipologia di navi, confermando inoltre l'impegno agli investimenti da parte dell'Autorità di sistema portuale e di Trieste marine terminal. Le due gru a disposizione lungo le banchine del Molo VII, ora in grado di operare su navi con 21 file di container in larghezza, sono state ammodernate anche nella parte elettrica ed elettronica. In particolare, il sistema elettronico fornito dalla Siemens è stato rinnovato con l'installazione del cosiddetto “smart landing”, per un migliore controllo delle operazioni di imbarco e sbarco dei contenitori. I lavori sono svolti da Cimolai Technology di Padova in Associazione temporanea d’impresa (ATI) con la  Port Cranes srl di Reggio Emilia.