Ita | Eng
News di shipping e trasporti dal Nord Adriatico

Coronavirus Italia: il porto di Trieste rimane operativo

TRIESTE - Il porto internazionale di Trieste e il suo sistema logistico europeo continuano a funzionare normalmente, nonostante la diffusione globale dell'emergenza Coronavirus.

«Innanzitutto, vogliamo ringraziare i lavoratori, l'intera comunità portuale e tutti coloro che lavorano quotidianamente in prima linea nel porto e in tutte le aziende del nostro sistema logistico» osserva Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità Portuale. «Non c'è motivo di interrompere le operazioni: le navi continuano a fare scalo nel nostro porto dal bacino del Mediterraneo e dall'Estremo Oriente, anche se è stata attuata una riorganizzazione dei servizi di trasporto marittimo. Anche i servizi ferroviari e intermodali che collegano Trieste al suo entroterra internazionale (fino a 10 Paesi) sono ancora operativi, fornendo soluzioni ottimali ed efficienti per evitare controlli transfrontalieri sui conducenti lungo le strade del resto d'Europa. I servizi di trasporto marittimo oceanico a Trieste, che collegano direttamente Trieste alle regioni del Mediterraneo orientale, Medio Oriente ed Estremo Oriente, sono gestiti da importanti alleanze globali (Ocean Alliance e 2M), mentre i servizi Ro-Ro diretti e giornalieri operano fra Trieste e diversi porti turchi. I servizi ferroviari veloci giornalieri - sia per container che per unità Ro-Ro, come casse mobili e semirimorchi - collegano il porto di Trieste con 13 paesi e diversi hub intermodali europei come Monaco, Vienna, Budapest, Bettembourg, Duisburg, Ostrava e Dunajska Streda».
Infine, il Porto di Trieste, grazie al suo speciale status di Porto franco, è in grado di offrire opportunità di stoccaggio a lungo termine ai carichi che, a causa dell'emergenza Coronavirus, non possono essere accettati dai destinatari finali.