Ita | Eng
Shipping and Transport news from Northern Adriatic Sea

Port of Monfalcone, fees of State concessions to remain on site

TRIESTE - Le entrate economiche generate dal Porto di Monfalcone rimarranno in loco, consentendo così il miglioramento e lo sviluppo dello scalo.

La Regione FVG ha illustrato la bozza d'intesa con la quale il porto di Monfalcone entrerà a far parte dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale. Il documento prevede che i canoni per le concessioni demaniali, pari a circa 750mila euro annui, e ogni altra entrata relativa alla gestione del porto verranno riscossi direttamente dall'Authority che li reimpiegherà per interventi di sviluppo dello stesso Porto di Monfalcone. Il documento fissa con precisione le competenze dei soggetti coinvolti e stabilisce che gli interventi già avviati saranno gestiti dalla Regione. Si tratta dell'approfondimento del canale di accesso al Porto, dei lavori sui binari per l'anello ferroviario e della manutenzione straordinaria della ferrovia a servizio della zona industriale e portuale.
«Garantire una gestione unica dei Porti di Trieste e Monfalcone rappresenta un elemento di forza nei confronti dei mercati internazionali che renderà ancora più attrattivi gli scali del Friuli Venezia Giulia» ha spiegato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti.