Ita | Eng
Shipping and Transport news from Northern Adriatic Sea

Il Porto di Trieste mostra una buona tenuta nel primo semestre 2020

TRIESTE – TRIESTE - Nonostante la pandemia in corso, il porto di Trieste non ha mai chiuso e alcuni specifici settori hanno mostrato un soddisfacente grado di resilienza. Nel primo semestre 2020 nel Porto di Trieste sono state movimentate 26.257.000 tonnellate di merci: un calo del 14% rispetto al primo semestre del 2019.

La riduzione è principalmente dovuta alla diminuzione delle rinfuse liquide (-13%), che hanno rappresentato circa il 64% del calo totale del traffico; le merci varie sono diminuite del 10% e il traffico di rinfuse solide del 70%. Va notato che il calo di rinfuse liquide e merci varie è dovuto alla recessione causata dal Covid-19, mentre per le rinfuse solide ha giocato un ruolo determinante la chiusura della Ferriera, stabilimento siderurgico che negli anni scorsi rappresentava il 90% di tale traffico. Il settore dei container ha contrastato la tendenza generale ed è stato il meno colpito dalla pandemia durante i primi sei mesi del 2020, con un piccolo calo del 4% del traffico e 376.250 TEU movimentati.
Considerate le circostanze, anche il settore Ro-Ro è andato piuttosto bene, con le sue 106.400 unità pari a un calo del 5% rispetto all'anno precedente. I dati di giugno suggeriscono che il settore si stia riprendendo. A meno che non vi siano nuovi a sfavorevoli sviluppi dovuti all'attuale emergenza, i prossimi mesi dovrebbero compensare le perdite. Per quanto riguarda il traffico ferroviario, nel primo semestre 2020 sono stati gestiti 3.900 treni (-25%): diretta conseguenza della riduzione del traffico dovuta alla pandemia. Nonostante l'emergenza, i collegamenti intermodali con l'Europa sono rimasti attivi per tutto il tempo. I collegamenti ferroviari di Trieste sono rimasti solidi, con sette Paesi che hanno goduto di un servizio regolare grazie alle numerose compagnie ferroviarie italiane ed estere operanti nel porto, e grazie ai servizi inaugurati o rafforzati di recente da e per l'Austria e Padova.