Ita | Eng
Shipping and Transport news from Northern Adriatic Sea

Traffico ferroviario, al Porto di Trieste i treni crescono del 30%

TRIESTE - Record di treni per il Porto di Trieste che, dopo i 5604 convogli del 2015, punta ad un aumento del 30% per il 2016.

Trieste si conferma uno scalo che caratterizza il suo traffico per l'alto numero di connessioni intermodali, necessarie e far viaggiare le merci in modo rapido ed ecologico. Nei primi due mesi dell'anno, l'Autorità portuale di Trieste annuncia un aumento dei treni di circa il 30% rispetto allo stesso periodo del 2015. Il dato è dunque in linea con gli obiettivi, per i quali si vorrebbero superare i 7000 treni nel corso del 2016. La collaborazione tra pubblico e privato è alla base di questi risultati che vedono protagonisti i tre maggiori terminalisti dello scalo: Trieste marine terminal (container), il Gruppo Samer (Ro-Ro) e Europa multipurpose terminal.
“Il nostro impegno nello sviluppo dei collegamenti multimodali continua con successo – spiega il presidente di TMT, Fabrizio Zerbini – e oggi muoviamo circa 50 treni a settimana tra in e out. Le destinazioni principali sono in Germania, Ungheria e Austria, oltre che in Italia”.