Ita | Eng
Shipping and Transport news from Northern Adriatic Sea

Teseco: firmata la concessione per le aree a mare, via al progetto per il nuovo terminal Ro-Ro

TRIESTE - Dopo il via libera del Comitato portuale del luglio 2013, è stata firmata oggi nella sede dell'Autorità portuale di Trieste una concessione di aree demaniali alla Teseco spa, nella parte est degli specchi acquei di competenza statale dello scalo. Il documento prevede lo sfruttamento di circa 60mila metri quadrati per 60 anni. Sulla superficie è prevista la realizzazione di un progetto che prevede, in conformità al nuovo Piano regolatore in via di approvazione, la costruzione di un terminal Ro-Ro e multipurpose con collegamenti ferroviari e stradali in parte già realizzati perchè in vicinanza di importanti snodi di comunicazione.

L'investimento complessivo dovrebbe aggirarsi sui 90 milioni di euro, totalmente a carico del privato, con previsioni di circa 170 nuovi posti di lavoro (400 con l'indotto) e l'intenzione di movimentare via treno almeno la metà delle merci. La zona demaniale costituisce lo sbocco a mare più comodo, con la possibilità di realizzare quattro accosti, di cui tre dedicati al traffico Ro-Ro, di un'area di circa 194mila metri quadrati di proprietà Teseco. Sull'intero comprensorio è in atto da alcuni anni una complessa operazione di bonifica, poichè i terreni erano un tempo occupati dagli impianti della raffineria Aquila. Gli stessi interventi di bonifica, dopo la caratterizzazione e le analisi di rischio, dovranno ora interessare anche le nuove aree demaniali.